La borsa di Tokyo tiene in un contesto di mercato debole nel resto dell’Asia

(Teleborsa) – Giornata incerta per le borse asiatiche, che chiudono nel complesso deboli, sebbene la borsa giapponese abbia evidenziato una discreta tenuta, grazie ai titoli energetici.

A sostenere gli scambi è la tenuta del greggio vicino ai massimi degli ultimi tre mesi, ma pesano le incertezze sull’andamento dell’economia mondiale, dopo la sforbiciata alle stime di crescita operata ieri dal FMI.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,50% 16.819 punti, mentre il Topix ha guadagnato lo 0,58% a 1.044 punti. Fiacca Seul che lima lo 0,09%.

Ancora chiuse per festività le borse cinesi (Shanghai e Shenzen), mentre Taiwan cede lo 0,37%.

Tra le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, tengono Hong Kong con un incremento dello 0,30% e Kuala Lumpur dello 0,15%, mentre Jakarta arretra dell’1,25%, Singapore dello 0,07% e Bangkok dello 0,02%. In rosso anche Sydney che perde lo 0,59% e Mumbai lo 0,07%.

La borsa di Tokyo tiene in un contesto di mercato debole nel resto dell’Asia
La borsa di Tokyo tiene in un contesto di mercato debole nel resto&nbs...