La Borsa di Milano parte incolore con il resto d’Europa

(Teleborsa) – Partenza cauta per le principali borse europee e per Piazza Affari, che attendono segnali da Wall Street, dopo i record raggiunti dal mercato USA nei giorni scorsi. Anche le borse asiatiche questa notte hanno raggiunto nuovi massimi, per poi rallentare.

Il sentiment è diffusamente positivo, anche in relazione alle rassicurazioni giunte dalla Fed, ma la cautela par e d’obbligo in attesa dell’avvio della stagione delle trimestrali. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,141. Invariato lo spread, che si posiziona a 177 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,28%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, piatta Francoforte che lima lo 0,02%, senza spunti Londra che segna un -0,02%, performance modesta per Parigi, che recupera lo 0,11%. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 21.515 punti (-0,04%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, ben comprata Telecom Italia, che segna un forte rialzo dell’1,15%.

Resistente CNH Industrial, che segna un piccolo aumento dello 0,77%.

Buoni spunti sul lusso, con Luxottica che avanza dello 0,77% e Yoox dello 0,75%.

La peggiore performance è per Fiat Chrysler, che cede lo 0,86%, nonostante i numeri delle immatricolazioni europee pongano il gruppo torinese al top nel Continente. 

Discesa modesta per Saipem, che cede un piccolo -0,52%.

La Borsa di Milano parte incolore con il resto d’Europa
La Borsa di Milano parte incolore con il resto d’Europa