JP Morgan Citigroup e Wells Fargo: i conti battono le attese

(Teleborsa) – Buone nuove da alcune big bank USA. JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo hanno diffuso i conti trimestrali battendo le attese del mercato.

JP Morgan ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione di 1,58 dollari per azione, rispetto agli 1,39 dollari stimati dagli analisti. Il risultato netto è sceso del 7,6% a 6,29 miliardi di dollari dai 6,80 miliardi dello stesso periodo di un anno fa, mentre i ricavi sono risultati in crescita dell’8,4% a 25,5 miliardi (24 miliardi il consensus).

Citigroup, la più grande azienda di servizi finanziari al mondo, ha registrato un eps di 1,24 dollari che si confronta con gli 1,16 dollari stimati dal mercato. L’utile è sceso dell’11% a 3,84 miliardi di dollari mentre il fatturato è diminuito del 5% a 17,76 miliardi di dollari (17,36 miliardi il consensus).

Wells Fargo ha archiviato il trimestre con un utile per azione di 1,03 dollari, 2 cent sopra le attese del mercato. I profitti sono diminuiti da 5,8 a 5,64 miliardi di dollari, mentre il fatturato è cresciuto a 22,33 miliardi, più di quanto previsto dagli analisti (22,21 miliardi).
Proprio ieri sono state annunciate le dimissioni del CEO John Stumpf a seguito delle pressioni per lo scandalo dei conti fittizi che hanno danneggiato la reputazione dell’istituto. Al suo posto arriva Tim Sloan.

JP Morgan Citigroup e Wells Fargo: i conti battono le attese
JP Morgan Citigroup e Wells Fargo: i conti battono le attese