INPS, le nuove pensioni crollano del 22% nel 2016 per aumento età

(Teleborsa) – Frenano bruscamente le domande di pensione in Italia, che nel 2016 hanno totalizzato poco più di 443 mila, in calo del 22% rispetto ai 570 mila del 2015. La pensione media non supera i mille euro, per l’esattezza 987 euro.

Lo rivela un rapporto dell’INPS sulle nuove pensioni liquidate. La riduzione è stata registrata sia per le pensioni di vecchiaia, che di riducono di oltre il 30% a 113 mila, sia per le pensioni di anzianità, che crollano del 28,5% a 112 mila. Giù anche le pensioni d’invalidità e quelle per i superstiti.

Rallenta però la caduta delle domande pensionistiche fra i lavoratori dipendenti, esclusi quelli pubblici, ed i lavoratori autonomi (coltivatori, artigiani e commercianti) nel secondo semestre, dato che – spiega l’INPS, la speranza di vita è aumentata di 4 mersi nel 2016 ed i requisiti di età sia per la vecchiaia che per anzianità hanno subito uno slittamento. .

INPS, le nuove pensioni crollano del 22% nel 2016 per aumento età
INPS, le nuove pensioni crollano del 22% nel 2016 per aumento et...