Inflazione, Confcommercio stima un aumento contenuto a ottobre

(Teleborsa) – Il mese di agosto registra il primo aumento dei consumi dopo cinque mesi di stagnazione. L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) è salito dello 0,4% sia nei confronti del mese precedente sia su base annua, trascinando a un contenuto rialzo anche la media mobile a tre mesi, nonostante l’ulteriore deterioramento del clima di fiducia a settembre.

Il miglioramento, spiega l’associazione dei commercianti, è trainato soprattutto dalla vendita di auto e moto.

Il calo del sentiment, riflette un peggioramento dei giudizi dei consumatori riguardo la condizione personale e familiare, mentre le attese riguardo la situazione economica del paese tornano a migliorare dopo alcuni mesi in cui erano prevalsi i giudizi negativi. Per quanto riguarda le imprese, si registra un moderato miglioramento del clima in tutti i settori economici interessati dall’indagine. 

Dinamica dei prezzi stimata in contenuto aumento ad ottobre. Sulla base delle dinamiche registrate dalle diverse variabili che concorrono alla formazione dei prezzi al consumo, per il mese di ottobre Confcommercio stima, rispetto a settembre, un aumento dello 0,2%. Nel confronto con ottobre del 2015 la variazione del Nic dovrebbe attestarsi al +0,1%, valore analogo a quello rilevato a settembre.

Inflazione, Confcommercio stima un aumento contenuto a ottobre
Inflazione, Confcommercio stima un aumento contenuto a ottobre