Immsi: cala l’utile nei nove mesi, crescono i ricavi

(Teleborsa) – La performance del Gruppo Immsi nei primi nove mesi del 2016, raffrontata con il medesimo periodo del 2015, presenta una crescita dei ricavi, dell’Ebitda e del risultato ante imposte, oltre al miglioramento della posizione finanziaria netta.

I primi nove mesi del 2016 si chiudono con un risultato netto consolidato positivo per 0,8 milioni di euro, in riduzione rispetto ai 2,9 milioni di euro al 30 settembre 2015 e su cui hanno pesato maggiori imposte per 4,5 milioni di euro (12,8 milioni di euro al 30 settembre 2016 contro 8,3 milioni di euro al 30 settembre 2015).

I ricavi consolidati al 30 settembre 2016 della Holding di un gruppo cui fanno capo oltre 40 società operative nel settore immobiliare, industriale e navale, ammontano a 1.079,4 milioni di euro, in incremento di 26,8 milioni di euro (+2,5%, +4,3% a cambi costanti) rispetto a 1.052,5 milioni di euro al 30 settembre 2015. 

L’indebitamento finanziario netto (PFN) del Gruppo Immsi nei primi nove mesi del 2016 si è attestato a 894,5 milioni di euro, in miglioramento per 32,2 milioni di euro rispetto ai -926,7 milioni di euro al 31 dicembre 2015 e in miglioramento per 18,5 milioni di euro rispetto ai -913 milioni di euro al 30 settembre 2015.

Negativo il titolo a Piazza Affari: -0,81%.

Immsi: cala l’utile nei nove mesi, crescono i ricavi
Immsi: cala l’utile nei nove mesi, crescono i ricavi