Il salvataggio MPS e i dubbi della BCE dopo quelli della Bundesbank

(Teleborsa) – L’ammontare per la ricapitalizzazione del Monte dei Paschi di Siena a carico dello Stato e degli obbligazionisti dovrebbe essere pari a 8,8 miliardi e non i 5 miliardi previsti per l’operazione di mercato poi fallita.

E’ stima della Banca Centrale Europea secondo quanto anticipato da Il Sole 24 Ore che cita una lettera inviata dalla Vigilanza della BCE a Siena dopo che la settimana scorsa l’istituto aveva avviato il processo per la ricapitalizzazione precauzionale prevista dal decreto salva-risparmio.

Degli 8,8 miliardi, circa 4,5 sarebbero direttamente a carico dello Stato mentre gli altri 4,3 a carico degli obbligazionisti.

Dunque non solo il presidente della Bundesbank avrebbe espresso dubbi sulla ricapitalizzazione di MPS decisa dal governo italiano. E ora il conto potrebbe diventare molto più salato.

In un’intervista che sarà pubblicata oggi dal quotidiano tedesco Bild, il presidente della Bundesbank Jens Weidmann ha invitato alla prudenza nel giudizio sul salvataggio di MPS.

Il salvataggio MPS e i dubbi della BCE dopo quelli della Bundesbank
Il salvataggio MPS e i dubbi della BCE dopo quelli della Bundesba...