Il Russiagate entra nelle aule dei tribunali

(Teleborsa) – Il procuratore speciale Robert Mueller intensifica le indagini sul Russiagate.

Secondo indiscrezioni giornalistiche americane, l’ex direttore dell’FBI avrebbe deciso di selezionare e convocare il Gran Jury, ovvero una giuria di dodici elementi di fronte alla quale è possibile richiedere documenti, presentare prove e sentire i testimoni sotto giuramento.

Anche se quest’organo non può mettere sotto accusa direttamente Donald Trump, l’indagine avrà un effetto sull’amministrazione americana e sul cerchio magico del Presidente (da non dimenticare che nell’inchiesta è coinvolto anche il genero di Trump Jared Kushner). Come primo atto del Jury, sarebbe stato emesso un mandato per acquisire la documentazione relativa all’incontro tra un’avvocatessa russa ed il figlio del numero uno della Casa Bianca nel giugno 2016.

I rumors spiegano che le indagini federali stanno guardando ai possibili legami finanziari di Trump e del suo entourage con la Russia: si tratterebbe di uno dei filoni di indagine con più possibilità di portare avanti l’inchiesta.

Il Russiagate entra nelle aule dei tribunali
Il Russiagate entra nelle aule dei tribunali