Il mercato digitale non conosce crisi e fornisce un outlook positivo

(Teleborsa) – Anche il 2016 parte bene per il mercato digitale italiano che lascia ben sperare per il futuro. Nei primi sei mesi dell’anno, la digitalizzazione del Paese ha registrato una crescita dell’1,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a circa 32 milioni di euro, e per l’intero anno si stima un aumento dell’1,3% a 65.759 milioni. 

E la fotografia scattata da Assinform sul mercato digitale italiano (informatica, telecomunicazioni e contenuti) in collaborazione con NetConsulting Cube secondo cui il mercato Ict in Italia non ha risentito del rallentamento del quadro macroeconomico.  
 
“Per recuperare i ritardi accumulati negli scorsi anni servirebbero dinamiche più sostenute – ha commentato Agostino Santoni, presidente di Assinform -. Ma i segnali sono comunque buoni, sia per il segno più che per il secondo anno accompagna i trend complessivi, sia e soprattutto perché è sempre più evidente un mutamento della domanda che spinge le componenti più legate all’innovazione di processi, servizi, prodotti”.

Il mercato digitale non conosce crisi e fornisce un outlook positivo
Il mercato digitale non conosce crisi e fornisce un outlook posit...