Il decreto Sud è legge. Gentiloni: “Un’occasione per l’Italia”

(Teleborsa) – Via libera definitivo al decreto per il Mezzogiorno diventato legge grazie ai 276 voti favorevoli dell’Aula della Camera. 121 i contrari.

Il provvedimento introduce agevolazioni nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. In particolare, con una specifica misura ai giovani meridionali, denominata “Resto al Sud”, il Governo si propone di offrire agli under 35 con buone idee imprenditoriali gli strumenti per implementarle.

“Decreto Sud è legge. Condizioni più vantaggiose per investimenti e lavoro. Un’occasione per l’Italia”. Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni su Twitter dopo il voto definitivo alla Camera.

“Il decreto Sud stanzia quasi 3,5 miliardi per dare un’ulteriore spinta alla ripresa del Mezzogiorno, quella ripresa di cui ormai da due anni consecutivi vediamo segnali confortanti, certo vogliamo acceleri ancora di più e questo provvedimento serve anche a questo”, ha commentato il ministro per la coesione territoriale e per il Sud, Claudio de Vincenti.

Il decreto definisce la cornice normativa per le Zone Economiche Speciali (ZES) che potranno essere individuate dopo il via libera ufficiale della UE e in seguito alle proposte che faranno le singole Regioni. All’interno delle ZES, che dovranno contenere almeno un’area portuale, si prevedono procedure amministrative e di accesso alle infrastrutture semplificate.

Prevista la proroga di altri due mesi (dal 31 luglio 2018 al 30 settembre 2018) dei termini per la consegna di beni strumentali sui quali si può applicare l’iper-ammortamento fiscale al 250 per cento.

Il decreto approvato dal Governo aveva già disposto per l’ammortamento maggiorato al 250 per cento un mini-allungamento (dall’originario 30 giugno al 31 luglio 2018).

Nel decreto è stata introdotta una norma che rimette in gioco la tedesca Flixbus: operatore low cost nel trasporto di linea su autobus a media e lunga percorrenza che non gestisce trasporti ma che si appoggia a società che fanno questo servizio. Con Flixbus vengono rimesse potenzialmente “in moto” tutte le aziende con il medesimo modello di business.

La misura “Banca delle terre abbandonate o incolte” prevede che i Comuni identifichino i terreni e le aree edificate di cui sono titolari che risultino in stato di abbandono da lungo tempo (almeno 10 anni): questi terreni, a seguito di bando pubblico, possono essere assegnati in concessione, per un periodo non superiore a nove anni, sulla base di un progetto di valorizzazione specifico presentato da giovani tra 18 e 40 anni. Sono stati allungati i termini della Cassa Integrazione Straordinaria che può essere ancora concessa nel caso di imprese operanti in aree di crisi industriale complessa. Oggi può essere concesso un ulteriore intervento fino a 12 mesi. La deroga può essere concessa non una sola volta ma “per ciascun anno di riferimento” dell’accordo stipulato con il Ministero del Lavoro.

Vengono assegnati 100 milioni sul Fondo di solidarietà UE per la rimozione delle macerie nelle aree del Centro-Italia colpite dal sisma dello scorso anno. È stato prorogato a fine febbraio 2018 lo stato di emergenza e al 31 dicembre del 2017 il termine per accedere ai contributi per le case lievemente danneggiate. Il decreto dispone inoltre che le case con danni gravi siano escluse dalla tassa di successione.

Il decreto Sud è legge. Gentiloni: “Un’occasione per l’Italia”
Il decreto Sud è legge. Gentiloni: “Un’occasione per l&#...