Il BTP a 50 anni va a ruba. Il Tesoro colloca 5 miliardi

(Teleborsa) – I BTP continuano a riscuotere il favore del pubblico anche sulle lunghissime scadenze. L’ultima emissione di un BTP a 50 anni, scadenza 1 marzo 2067, ha un valore nominale di 5 miliardi di euro. 

Secondo quanto comunicato dal tesoro, il prezzo di emissione è stato pari a 99,194, corrispondente ad un rendimento lordo annuo del 2,85%. 

Come anticipato da fonti finanziarie, vi sono state richieste boom per oltre 18,5 miliardi di euro, ma il Tesoro si è riservato di comunicare in seguito la composizione della domanda.

Il collocamento è stato curato da Banca Imi, BNP Paribas, Goldman Sachs, HSBC, JP Morgan ed Unicredit.

Il BTP a 50 anni va a ruba. Il Tesoro colloca 5 miliardi
Il BTP a 50 anni va a ruba. Il Tesoro colloca 5 miliardi