Gruppo Fs, l’Ad conferma che non si aboliranno gli abbonamenti sulle Frecce

(Teleborsa) – “Manterremo gli abbonamenti per i pendolari”. Lo ha confermato il numero uno di Ferrovie dello Stato, Renato Mazzoncini, in occasione dell’inaugurazione della nuova linea ferroviaria Treviglio-Brescia, rispondendo ad una domanda sull’eventualità di abolire gli abbonamenti sull’Alta Velocità.

“Ciò che non ci piace è che una delle due aziende che si divide il mercato con noi non lo fa”, ha detto Mazzoncini, riferendosi ad NTV, che ad agosto ha abolito gli abbonamenti su Italo. “Credo che questo non sia sportivo”, ha aggiunto.

L’Ad di Fs ha anche confermato la disponibilità ad investire in Lombardia e aprire un tavolo con la regione sull’eventuale acquisizione di Trenord, la società che gestisce appunto il trasporto ferroviario lombardo. “Ho proposto di rilevare la maggioranza di Trenord per spingere gli investimenti in Lombardia”, ha sottolineato, ricordando che Fs ha investito anche in Toscana (600 milioni) e Veneto (400 milioni). 

Sempre da Brescia, Mazzoncini ha ribadito che il Gruppo Fs andrà in borsa nella seconda metà del 2017 e che l’IPO è ancora ad uno stadio preliminare, dato che non sono stati ancora nominati gli advisor. La prima parte dell’anno – ha fatto sapere – sarà dedicata alla creazione della società ed il 1° gennaio vi sarà lo spin off delle merci. 

Gruppo Fs, l’Ad conferma che non si aboliranno gli abbonamenti sulle Frecce
Gruppo Fs, l’Ad conferma che non si aboliranno gli abbonamenti s...