Grecia, il Fondo Monetario chiede un alleggerimento del debito

(Teleborsa) – Per il Fondo Monetario Internazionale, la Grecia tornata protagonista all’Eurogruppo di inizio settembre, ha bisogno di un ulteriore “alleggerimento del debito” oltre a misure di austerità più “morbide”. 

Il Fondo guidato da Christine Lagarde lancia un nuovo appello ai paesi dell’area euro e, nel rapporto dedicato al programma greco, spiega che le misure di alleggerimento serviranno ad aiutare la fragile ripresa dell’economia. 

L’organismo di Washington tuona, poi, contro la richiesta dei creditori di raggiungere, nel 2018, l’obiettivo di un avanzo primario pari al 3,5% del PIL. “Gli obiettivi attualmente fissati dalle autorità rimangono irrealistici, dal momento che si basano ancora sull’assunto di un avanzo primario a 3,5% con un tasso di disoccupazione a due cifre” scrive il documento FMI.

Durante l’Eurogruppo di settembre, i ministri finanziari invitarono Atene a fare prima possibile sul processo di riforme strutturali, condizione “sine qua non” per ottenere nuove tranche di aiuti.  

Lo scorso maggio, i creditori internazionali hanno concesso alla Grecia la seconda tranche del pacchetto di aiuti, pari a 10,3 miliardi, di cui 7,5 miliardi già anticipati, a condizione che Atene rispetti alcuni precisi impegni entro fine ottobre.

Grecia, il Fondo Monetario chiede un alleggerimento del debito