Giornata da dimenticare per il mercato americano

(Teleborsa) – Segno meno per il listino USA, in una sessione caratterizzata da ampie vendite per via dei venti di guerra che soffiano dall’Oriente. Il Dow Jones accusa una discesa dell’1,14%, arrestando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata martedì scorso; vendite diffuse sullo S&P-500, che continua la giornata a 2.449,58 punti. Depresso il Nasdaq 100 (-1,51%), come l’S&P 100 (-1,1%).

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Finanziario (-2,27%), Information Technology (-1,43%) e Materiali (-1,32%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Du Pont de Nemours (+1,63%), Home Depot (+1,51%), Wal-Mart (+1,20%) e Exxon Mobil (+0,52%). I più forti ribassi, invece, si verificano su United Technologies, che cede il 4,84% dopo aver raggiunto un accordo con Rockwel. Vendite a piene mani su Goldman Sachs, che soffre un decremento del 3,23%. Pessima performance per Travelers Company, che registra un ribasso del 3,04%. Sessione nera per JP Morgan, che lascia sul tappeto una perdita del 2,78%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Seagate Technology (+2,61%), Intuitive Surgical (+0,94%), Mercadolibre (+0,62%) e Dollar Tree (+0,60%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Norwegian Cruise Line Holdings, che ottiene -5,33%. In caduta libera Viacom, che affonda del 4,03%. Pesante Qualcomm, che segna una discesa di ben -3,94 punti percentuali. Seduta drammatica per Nvidia, che crolla del 3,56%.

Giornata da dimenticare per il mercato americano
Giornata da dimenticare per il mercato americano