Generali valuta ogni opzione. Galateri: “Intese possibili se industrialmente valide”

(Teleborsa) – Generali  è aperta ad ogni ipotesi di combinazione industriale, anche con Intesa Sanpaolo, purché sia industrialmente valida e rispetti la mission del gruppo, che è quella di essere un’azienda italiana ed internazionale allo stesso tempo, innovativa e remunerativa per gli azionisti.

Lo ha chiarito oggi il Presidente del Leone di Trieste, Gabriele Galateri di Genola, in occasione della sua partecipazione ad un evento a Milano, organizzato da Consob, Borsa Italiana e Assonime sulla governance.

Galateri ha chiarito che  si valutano “tutte le forme di collaborazione che potranno presentarsi, purché siano industrialmente valide” 

Il manager ha risposto anche ad una domanda specifica su Intesa sanpaolo, che recentemente ha manifestato un interesse per il gruppo triestino, affermando “non ho fatto preclusioni” e ribadendo che “se ci fossero ipotesi di collaborazione industriale valide e che rispettino anche le regole del gioco della governance in termini di chiarezza e trasparenza evidentemente le valuteremo”.

Un accenno anche ai risultati 2016 del Leone, che verranno approvati dal CdA in calendario per il 15 di marzo: Galateri ha detto che la compagnia sta “seguendo in maniera molto intensa la realizzazione del piano che è stato presentato a novembre” e si è detto “molto soddisfatto di come le cose stanno andando avanti”.

Generali valuta ogni opzione. Galateri: “Intese possibili se industrialmente valide”
Generali valuta ogni opzione. Galateri: “Intese possibili se ind...