Futures USA deboli dopo l’inflazione

(Teleborsa) – Timidamente negativi i futures sugli indici a stelle e strisce, dopo il dato migliore delle attese sull’inflazione di agosto che potrebbe spingere la Federal Reserve ad alzare i tassi di interesse entro la fine dell’anno.

Tra gli altri dati in calendario oggi la fiducia consumatori dell’Università del Michigan, che secondo gli analisti dovrebbe attestarsi a 90,8 punti dagli 89,8 punti precedenti.

Sotto i riflettori anche negli Stati Uniti Deutsche Bank, dopo il maxi risarcimento chiesto dal Dipartimento di Giustizia USA per chiudere il caso relativo ai bond garantiti da mutui subprime.
 
Il contratto sul Dow Jones arretra dello 0,28%, quello sull’S&P 500 dello 0,28%, quello sul Nasdaq dello 0,22%.

Futures USA deboli dopo l’inflazione
Futures USA deboli dopo l’inflazione