Frendy Energy vede rosso nei primi sei mesi dell’anno

(Teleborsa) – Conti in rosso per Frendy Energy S.p.A. nel 1° semestre del 2017. La società attiva in Italia nella produzione di energia elettrica attraverso impianti mini-hydro ha registrato una perdita di 207.942 contro un risultato positivo di euro 19.340 al 30 giugno 2016. Il valore della produzione consolidata è pari a Euro 1.214.323 rispetto a Euro 1.915.254 al 30 giugno 2016, variazione negativa di euro 700.931 dovuta alla cessione di alcune centrali. L’EBITDA consolidato è risultato pari a Euro 598.576 (51,20 % dei ricavi) rispetto a Euro 1.277.162 al 30 giugno 2016 (79,20% dei ricavi).

In forte calo l’Indebitamento finanziario netto a euro 3.266.202 passando da Euro 9.354.783 del 30 giugno 2016, con un miglioramento di Euro 6.088.581, tenendo anche in considerazione che il debito al 30 giugno 2017 include per Euro 3.562.500 il residuo debito del bond convertibile.

Frendy Energy vede rosso nei primi sei mesi dell’anno
Frendy Energy vede rosso nei primi sei mesi dell’anno