Francia, migliorano i conti con l’estero ad agosto

(Teleborsa) – Migliora la situazione dei conti con l’estero per la Francia.

Il deficit commerciale ad agosto mostra un segno meno per 4,5 miliardi di euro, dal rosso di 5,9 miliardi riportato precedentemente (il preliminare era di 6 miliardi). Il dato è migliore delle attese degli analisti, che avevano stimato un disavanzo di 5,4 miliardi.

Secondo quanto comunicato dall’Ufficio doganale francese, l’export è salito dell’1,4% a 39,8 miliardi, mentre le importazioni sono calate dell’1,8% a 44,3 miliardi.

Contemporaneamente, diminuisce il deficit delle partite correnti francese, che si attesta ad agosto a 1,5 miliardi di euro rispetto al saldo negativo di 4,3 miliardi di luglio (dato rivisto dalla prima lettura pari a -4,2 miliardi). Lo rivela la Banque de France.

Le partite correnti non sono altro che la somma della bilancia commerciale (data dalle differenza tra esportazioni ed importazioni) e gli interessi e dividendi maturati sul debito estero accumulato per finanziare esportazioni nette negative (cioè quando il valore delle importazioni supera quello delle esportazioni).

Francia, migliorano i conti con l’estero ad agosto
Francia, migliorano i conti con l’estero ad agosto