Forex, la sterlina torna a soffrire il mal di Brexit

(Teleborsa) – La Brexit impatterà negativamente l’economia della Gran Bretagna. Parole pronunciate dal Presidente della BCE, Mario Draghi, durante un’audizione davanti alla commissione Affari economici del Parlamento europeo.

Sul mercato forex, la sterlina scivola dello 0,45% a 1,2409 sul dollaro.

Per il banchiere la diagnosi è chiara: se dovesse materializzarsi lo scenario di un’economia Britannica “meno aperta in termini di commercio, migrazione e investimenti esteri diretti”, ci sarebbe un “impatto negativo sulla competitività” e quindi “sulla produttività e sull’output potenziale”.

Tutto ciò, ha spiegato il governatore dell’Eurotower, si ripercuoterebbe “in primo luogo e specialmente sull’economia della Gran Bretagna” e, poi, avrebbe probabilmente “effetti limitati negativi sulla Zona Euro, seppur in misura minore”. 

Forex, la sterlina torna a soffrire il mal di Brexit
Forex, la sterlina torna a soffrire il mal di Brexit