Finecobank, utile 2016 +10,9%, miglior anno di sempre

(Teleborsa) – Finecobank ha chiuso il 2016 con un utile netto pari a 211,8 milioni con un incremento del 10,9% rispetto ai 191,1 milioni registrati al 31 dicembre 2015, grazie principalmente all’incremento degli interessi netti, al risultato di negoziazione, coperture e fair value e alla riduzione dei costi.

L’utile ante imposte è pari a 306,3 milioni, in crescita del 6,3% rispetto al 2015.

Solida la posizione patrimoniale con un CET1 ratio (transitional) che si colloca al 22,94% al 31 dicembre 2016. Nello stesso periodo il patrimonio netto si è attestato a 681,3 milioni, in aumento del 7,7%. 

“Siamo molto soddisfatti dei risultati del 2016, il miglior anno di sempre, il secondo record dopo il 2015”, ha commentato Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FinecoBank. “Dati che confermano la qualità e sostenibilità del nostro modello di business, in grado di affrontare con successo anche le fasi di mercato più complesse. Un anno all’insegna di due valori che accompagnano da sempre il nostro percorso, trasparenza e rispetto per il cliente”.

Cresce il saldo della raccolta diretta che risulta 18,5 miliardi di euro (+18,9%). Anche il saldo della raccolta gestita registra un incremento del 9% rispetto a fine 2015, attestandosi 28,6 miliardi al 31 dicembre 2016. 

Gli interessi netti si attestano a 249,4 milioni, in crescita del 3,6% rispetto al 2015. Le commissioni nette sono pari a 242,9 milioni e registrano una riduzione del 3,9% rispetto al 2015. 

Il margine d’intermediazione cresce a 559,1 milioni, in aumento del 2,7% rispetto ai 544,3 milioni di un anno fa.

Finecobank, utile 2016 +10,9%, miglior anno di sempre
Finecobank, utile 2016 +10,9%, miglior anno di sempre