Fiat Chrysler, utile netto più che triplicato a 1,2 miliardi

(Teleborsa) – Il secondo trimestre di Fiat Chrysler si chiude con ricavi netti pari a 27,9 miliardi di euro, in linea con il secondo trimestre 2016 (in calo del 2% a parità di cambi di conversione).

L’Ebit adjusted in crescita del 15% è pari a 1,8 miliardi trainato principalmente da Maserati e con tutti i settori in positivo.

L’utile netto adjusted in rialzo del 52% si attesta a 1,08 miliardi mentre l’utile netto pari a 1,15 miliardi segna un rialzo del 260% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. 

L’indebitamento netto industriale è pari a 4,2 miliardi di euro, con una diminuzione di 0,9 miliardi di euro rispetto a marzo 2017 grazie al positivo flusso di cassa operativo.

Il Gruppo FCA conferma i target per l’anno in corso: ricavi netti tra 115 e 120 miliardi di euro, Ebit adjusted superiore a 7 miliardi; utile netto adjusted in aumento oltre 3 miliardi e indebitamento netto industriale è visto ancora in calo sotto i 2,5 miliardi di euro.

Fiat Chrysler, utile netto più che triplicato a 1,2 miliardi
Fiat Chrysler, utile netto più che triplicato a 1,2 miliardi