Fiat Chrysler a marcia indietro in borsa dopo precisazioni Marchionne

(Teleborsa) – Si conferma in retromarcia Fiat Chrysler Automobile, con una flessione dell’1,20%. Il titolo risente oggi di qualche realizzo dopo il lungo rally messo a segno di recente sui rumors di una possibile offerta per il gruppo e per alcuni asset. 

Il numero uno di FCA, Sergio Marchionne, intervistato in occasione del gran Premio di Monza, ha nuovamente smentito queste voci, affermando che la società “non ha ricevuto alcuna offerta d’acquisto e non sta lavorando nemmeno a una grossa operazione di M&A”.

La smentita ha annullato anche l’effetto positivo dei dati sulle immatricolazioni arrivate venerdì sera, che confermano una crescita record delle vendite per il gruppo italo-americano e la sua posizione di leadership sul mercato domestico.

Tecnicamente, Fiat Chrysler è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 13,36 Euro, mentre il supporto più immediato si intravede a 12,93. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all’insegna del toro con resistenza vista a quota 13,79.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Fiat Chrysler a marcia indietro in borsa dopo precisazioni Marchionne
Fiat Chrysler a marcia indietro in borsa dopo precisazioni Marchi...