Ferrovie Regionali, per Nencini “Controllo tecnologico è prioritario”

(Teleborsa) – “Il controllo tecnologico diventa prioritario anche per quelle ferrovie regionali che, finora, non lo hanno avuto e godevano solo del blocco telefonico”. Lo ha detto il viceministro dei Trasporti, Riccardo Nencini, a margine di un incontro a Barletta sul referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Alle domande dei giornalisti sul grave incidente del 12 luglio scorso sulla linea Ferrotramviaria tra Andria e Corato, Nencini ha risposto “ricordo bene la tragedia perché ero a Bari e mi sono ritrovato un’ora e mezza dopo sul posto”. 

Riguardo ai provvedimenti del Governo in materia di sicurezza ferroviaria, il viceministro ha assicurato che “ci sono maggiori investimenti che riguardano le linee regionali, per l’acquisto di nuovi treni. Sono 4 milioni e mezzo di euro e la gara è già stata bandita e quindi le regioni italiane potranno avere nuove locomotive, nuovi vagoni e nuovi mezzi nell’arco di pochissimi mesi. Ma si sta lavorando anche sulla sicurezza”, ha precisato il viceministro. “Ora dipenderà direttamente dal centro la possibilità di compiere funzioni di controllo e vigilanza che, prima, su alcune ferrovie regionali, per la verità non moltissime, non venivano effettuate da noi,
ma direttamente in sede locale”. 

Nel caso dell’incidente del 12 luglio, che ha provocato 23 vittime, Nencini ha ricordato che il problema “era legato al controllo fatto con il blocco telefonico, un sistema ancora oggi legittimo ma superato dai sistemi tecnologici”. Con i nuovi investimenti, dunque, il controllo tecnologico arriva anche sulle linee regionali. “C’è un investimento in corso, abbiamo già messo i fondi – ha aggiunto – vanno fatte le spese per completare la vigilanza sulle ferrovie che mancavano ancora di questo sistema. La Ferrotramviaria – ha concluso – è tra queste”.

Ferrovie Regionali, per Nencini “Controllo tecnologico è prioritario”
Ferrovie Regionali, per Nencini “Controllo tecnologico è priori...