Fed, tassi invariati. In futuro potrebbero esserci rialzi “graduali”

(Teleborsa) – Tassi invariati in USA dopo l’aumento finalizzato a dicembre scorso, il primo da circa 12 mesi. Nella prima riunione dell’anno, la Banca Centrale americana, dopo aver lasciato fermi i Fed Funds nell’intervallo compreso tra 0,5-0,75%, come ampiamente atteso dal mercato, ha sottolineato che in futuro potrebbero esserci altri rialzi “graduali”. La decisione è stata presa all’unanimità.

“Le condizioni economiche evolvono in modo tale da richiedere solamente rialzi graduali dei tassi”, ha specificato la Fed riferendosi alla ripresa economica e alle buone notizie sul mercato del lavoro, specificando però che i tassi “tuttavia resteranno, per un po’ di tempo, sotto i livelli che ci si aspetta prevalgano nel lungo termine”.

Buone nuove anche dall’inflazione, che continua a crescere pur rimanendo “sotto l’obiettivo di lungo termine del 2%”.

Secondo alcuni analisti i tassi non si muoveranno neanche a marzo mentre qualcosa potrebbe succedere nella riunione di giugno. In generale, sono attesi per quest’anno almeno tre rialzi dei tassi sui Fed Funds.

Fed, tassi invariati. In futuro potrebbero esserci rialzi “graduali”
Fed, tassi invariati. In futuro potrebbero esserci rialzi “gradu...