Fed, il Beige Book conferma una crescita fra “modesta” e “moderata”

(Teleborsa) – L’economia americana continua ad espandersi ad un tasso fra “modesto” e “moderato”. Lo conferma il Beige Book della Fed, il rapèporto che mensilmente la banca centrale USA pubblica sulla congiuntura dei 12 distretti in cui si suddivide.

Il rapporto è stato condotto e fa riferimento al periodo fra luglio ed agosto e sarà la base per le decisioni di politica monetaria che la Fed prenderà al prossimo meeting del FOMC, in calendario il 19 e 20 settembre 2017. In quell’occasione, la Federal Reserve potrebbe anche annunciare un nuovo aumento dei tassi d’interesse (ne è atteso un altro entro la fine dell’anno).

In realtà c’è stato un altro cambiamento dei toni nel rapporto, perché il termine “modesto” ritorna, sostituendo il “lieve” citato a luglio e scompare la parola “solida” per definire la ripresa più robusta riportata da alcuni distretti nei mesi scorsi. Insomma, un piccolo passo indietro da parte della banca centrale.

Il Beige Book parla anche con preoccupazione del rallentamento del comparto auto in diversi distretti, che stanno registrando un rallentamento delle vendite ed un accumulo delle scorte invendute. Poi, il report afferma che è “troppo presto” per valutare l’impatto dell’uragano Harvey che ha devastato il Texas e la Louisiana.

Sotto il profilo dei prezzi, la Fed definisce la crescita “modesta”, a conferma di un’inflazione che si muove ancora al rallentatore.

Fed, il Beige Book conferma una crescita fra “modesta” e “moderata”
Fed, il Beige Book conferma una crescita fra “modesta” e &...