Fed day, Wall Street è pronta

(Teleborsa) – Avvio prudente per la borsa di Wall Street dove domina l’attesa per la conclusione del meeting Fed.

Gli investitori si muovono cauti aspettando che la banca centrale statunitense annuncerà la sua decisione di politica monetaria. Non è previsto alcun cambiamento, ma l’attenzione sarà rivolta al comunicato stampa che accompagna la decisione per capire eventuali indicazioni su quando inizierà la riduzione di riacquisto titoli.

Nel frattempo prosegue la stagione delle trimestrali ormai entrata nel vivo. Spunti limitati dal fronte macroeconomico, è atteso soltanto un aggiornamento sul mercato immobiliare: la vendita di case nuove negli Stati Uniti, in giugno.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones, avanza a 21.706,81 punti, mentre, al contrario, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.479,58 punti, sui livelli della vigilia. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,32%), come l’S&P 100 (0,2%).

Gli indici marginalmente positivi, vengono sostenuti dalla risalita del greggio sopra i 50 dollari al barile. I dati API pubblicati la vigilia hanno mostrato un netto calo delle riserve di greggio USA, che alimenta le aspettative di un ribilanciamento del mercato.

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto Telecomunicazioni. Il settore Materiali, con il suo -0,53%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Boeing (+6,34%) dopo la trimestrale, Verizon Communication (+1,41%), General Electric (+0,53%) e Intel (+0,52%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Coca Cola, che prosegue le contrattazioni a -1,16%. Fiacca Caterpillar, che mostra un piccolo decremento dello 0,64%. Discesa modesta per Nike, che cede un piccolo -0,56%. Pensosa Du Pont de Nemours, con un calo frazionale dello 0,56%.

Fed day, Wall Street è pronta
Fed day, Wall Street è pronta