FCA, Marchionne: confermati i target 2018

(Teleborsa) – Fiat Chrysler Automobiles (FCA) proiettata verso il 2018. L’anno prossimo, infatti, dovrebbe essere l’ultimo dell’era Marchionne, con l’amministratore delegato che prima di andare via potrebbe decidere una maxi fusione. Lo ha detto l’ad al Salone dell’auto di Detroit, confermando gli obiettivi finanziari del 2018, compreso l’azzeramento del debito.

Riguardo ad un eventuale dividendo Sergio Marchionne ipotizza che possa avvenire “un po’ prima”, sulla base dei risultati del 2017.

“Non escludo nulla”, così ha risposto poi il top manager italo-canadese su un possibile accordo di fusione. 

Relativamente alla decisione di investire un miliardo di dollari negli Stati Uniti, Marchionne dopo aver ricevuto i complimenti dal presidente eletto Trump, ha precisato: “si tratta di un progetto preparato per molto tempo e non di una risposta diretta alle politiche commerciali di Trump”.

FCA, Marchionne: confermati i target 2018
FCA, Marchionne: confermati i target 2018