Falsa partenza per le borse americane

(Teleborsa) – Wall Street apre le contrattazioni con frazionali perdite, influenzata dallo scetticismo sui ritardi di consegna del nuovo iPhone presentato ieri. L’indice dei prezzi alla produzione è in risalita, ma meno delle attese, mentre la Corea del Nord non desta particolare preoccupazione al momento.

Il calo è pari a 0,08% sul Dow Jones; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza lo S&P-500, che si posiziona a 2.492,23 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,25%); sui livelli della vigilia lo S&P 100 (-0,17%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Finanziario, che riporta una flessione di -0,44%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Du Pont de Nemours (+1,63%) e United Health (+0,82%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Apple, che continua la seduta con -1,08%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Micron Technology (+1,34%), Mercadolibre (+0,79%) e Discovery Communications (+0,57%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Western Digital, che continua la seduta con -3,22%. Tentenna Apple, con un ribasso dell’ 1,16%.

Falsa partenza per le borse americane
Falsa partenza per le borse americane