Eurozona, inflazione ancora lontana dal target BCE

(Teleborsa) – Frena come previsto la crescita l’inflazione dell’Eurozona, che si allontana dal target indicato dalla BCE (2%). Un’indicazione che provoca incertezza dopo le parole da falco di Draghi, solo in parte ridimensionate dal vice presidente Victor Constancio.

L’evento clou di questa settimana è proprio la riunione della BCE, in calendario giovedì 20 Luglio che non dovrebbe mutare la propria politica monetaria. Il mercato si attende qualche indizio circa il possibile avvio del tapering in autunno.

Secondo l’Ufficio statistico europeo (EUROSTAT), nel mese di giugno i prezzi al consumo sono saliti dell’1,3% su base tendenziale, come indicato nella stima flash di fine mese ed in linea con il consensus. Nel mese di maggio, si era registrato un +1,4%.

Su base mensile i prezzi al consumo sono rimasti invariati, come stimato dagli analisti, portando così l’inflazione a zero dopo il -0,1% di maggio.

L’inflazione core (depurata dalle componenti più volatili quali cibi freschi, energia, alcool e tabacco) evidenzia un incremento dell’1,1% su base annua, come il mese precedente e in linea con il consensus, evidenziando su base mensile un aumento dello 0,2% (-0,1% il precedente).

Eurozona, inflazione ancora lontana dal target BCE
Eurozona, inflazione ancora lontana dal target BCE