Europa in buon rialzo. Sprint di Enel e Generali

(Teleborsa) – Gli indici europei tagliano il traguardo di metà seduta all’insegna del rialzo, consolidando i guadagni dell’avvio. 

Maglia rosa in Europa, si conferma Piazza Affari grazie ai forti acquisti selettivi su alcune big del listino milanese. In particolare, Enel, che stamane ha presentato il nuovo piano industriale 2017-2019 che introduce la digitalizzazione e l’attenzione al cliente, due nuove fattori “che consentiranno alla strategia del gruppo energetico di accelerare la creazione di valore per gli azionisti”. Tonica anche Generali che domani, 23 novembre, annuncerà l’aggiornamento del piano industriale 2015-2018.

Leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,064. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,31%. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo del 5,65%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 173 punti base, con un calo di 4 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,98%.

Tra gli indici di Eurolandia performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,58%. Ben comprata Londra, che segna un progresso dello 0,99%. Parigi avanza dello 0,73%. Giornata di forti guadagni per Piazza Affari, con il FTSE MIB in rialzo dell’1,86%.

In luce sul listino milanese i comparti Assicurativo (+3,08%), Tecnologico (+2,68%) e Utility (+2,32%). Nel listino, le peggiori performance sono state quelle dei settori Sanitario (-1,11%), Beni personali e casalinghi (-0,48%) e Chimico (-0,45%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Generali Assicurazioni (+4,10%) con gli investitori in attesa del piano al 2018 targato Donnet.

Effervescente Enel (+3,40%) che festeggia la strategia industriale al 2019. Molti broker si sono espressi a favore delle azioni alimentando il gap up del titolo. 

Tonica STMicroelectronics (+3,11%) grazie agli analisti di Oddo Securities che hanno consigliato “buy” sul titolo.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Recordati, che continua la seduta con -1,82%.

Sotto pressione Luxottica, che accusa un calo dell’1,49%, su prese di profitto, ma risente anche del warning lanciato dalla francese Essilor.

In rosso Banca MPS, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,11% mentre cresce l’attesa attesa per l’assemblea di giovedì 24 novembre.

Europa in buon rialzo. Sprint di Enel e Generali
Europa in buon rialzo. Sprint di Enel e Generali