Europa debole. Piazza Affari schiva le vendite

(Teleborsa) – Si muove all’insegna del ribasso la seduta finanziaria delle borse europee, mentre Piazza Affari resiste al vento delle vendite.

I listini europei seguono la scia lasciata da Tokyo.

Ieri sera sono arrivate i verbali dell’ultimo incontro del Federal Open Market Comittee, da cui è emersa una certa preoccupazione della Fed a causa della futura direzione della politica economica del governo. 

Sul valutario, l’Euro / Dollaro USA mostra un guadagno frazionale dello 0,29%. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 53,19 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread che si mantiene a 161 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,87%.

Tra i listini europei senza slancio Francoforte che rimane sulla parità. Piccoli passi in avanti per Londra è stabile (+0,21%). Fiacca Parigi che mostra un piccolo decremento dello 0,15%.

Piazza Affari mostra una piccola salita con il FTSE MIB che avanza dello 0,17%. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share che avanza dello 0,20%.

Tra i best performers di Milano, si distinguono UBI Banca (+1,47%), Banca Mediolanum (+1,25%), Banco BPM (+1,10%) e Recordati (+1,02%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Luxottica  (-1,39%)

Discesa modesta per Buzzi Unicem che cede lo 0,74%.

Freccia rossa per Ferragamo  (-0,42%). Sulla stessa linea Poste Italiane che mostra un calo frazionale dello 0,47%.

Tentenna STMicroelectronics con un modesto ribasso dello 0,38%.

Europa debole. Piazza Affari schiva le vendite
Europa debole. Piazza Affari schiva le vendite