Euro in accelerazione. Draghi preoccupato

(Teleborsa) – Accelera nel primo pomeriggio la moneta di Eurolandia, superando la soglia degli 1,20 dollari. I membri del Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, in particolare il governatore della BCE Mario Draghi, sono un po’ preoccupati per il suo recente apprezzamento, poiché un euro forte potrebbe ridurre le esportazioni e rallentare la ripresa economica ormai in atto nel Vecchio Continente.
I prezzi dei beni e servizi, di conseguenza, potrebbero ridursi, allontanandosi sempre più dal target tanto caro alla BCE del 2%. Per il 2018, infatti, la Banca Centrale Europea ha tagliato le stime di inflazione mentre Draghi ha ribadito la necessità di monitorare il mercato dei cambi, specificando però che l’euro non è un target della BCE. 

Il cross EUR/USD sta passando di mano a 1,2015, dopo aver raggiunto un massimo intraday di 1,2056 dollari.

Euro in accelerazione. Draghi preoccupato
Euro in accelerazione. Draghi preoccupato