Effetto Trump anche su Fiat Chrysler: 1 miliardo investito nel Midwest

(Teleborsa) – Nuovi investimenti per Fiat Chrysler Automobile che prosegue il piano di espansione della produzione e degli investimenti, grazie anche al trend positivo registrato dalle vendite in Italia e all’estero.

La casa d’auto italo-americana ha detto che investirà un miliardo di dollari entro il 2020, creando ben 2 mila posti di lavoro in USA, per rilanciare due impianti nel Midwest. L’investimento servirà per produrre negli Stati Uniti un pickup della Chrysler che attualmente viene prodotto in Messico. 

In realtà, l’annuncio, che arriva giusto alla vigilia dell’apertura del Salone di Detroit, fa un po’ sorridere, dopo che Ford ha preso una decisione analoga, cancellando un maxi investimento a 1,5 miliardi in Messico a favore dell’ampliamento dei suoi impianti in USA.

E’ questo il risultato del cosiddetto “effetto Trump”, dato che il futuro Presidente degli Stati Uniti ha messo alla berlina le case d’auto statunitensi che investono all’estero, soprattutto in Messico.  A questo proposito, FCA ha sottolineato che “sta ulteriormente dimostrando il suo impegno nel rafforzare la sua base manifatturiera in Usa” dove ha creato ben 25 mila posti di lavoro dal 2009 ad oggi.

Alla borsa di Milano anche oggi FCA è la migliore con un progresso del 2,32%.

Effetto Trump anche su Fiat Chrysler: 1 miliardo investito nel Midwest
Effetto Trump anche su Fiat Chrysler: 1 miliardo investito nel Mi...