Digitouch, pendente un procedimento in Tribunale su questione diritti di voto

(Teleborsa) – DigiTouch conferma di aver ricevuto a fine settembre la comunicazione dai due azionisti Marketing Multimedia e Matteo Antonelli di superamento delle soglie rilevanti rispettivamente del 10% e del 5% e di variazione dei diritti di voto sulle rispettive partecipazioni. 

Tuttavia, la società quotata a Piazza Affari ricorda che tale variazione è conseguente alla costituzione di un pegno da parte degli azionisti Sodapao, Digivalue Media, Simone Ranucci Brandimarte e Daniele Meini, a garanzia di un contratto di compravendita di Performedia. Pegno che non modifica la titolarità dei diritti di voto. 

DigiTouch ha pertanto precisato di aver avviato un procedimento dinanzi al Tribunale di Milano, nei confronti di Marketing Multimedia e Matteo Antonelli, in cui contesta la sussistenza del presupposto che legittima l’escussione del pegno e la conseguente revoca del consenso all’esercizio dei diritti di voto da parte degli stessi titolari del pegno.

Digitouch, pendente un procedimento in Tribunale su questione diritti di voto
Digitouch, pendente un procedimento in Tribunale su questione diritti ...