Dieselgate, la Commissione in pressing su Vw

(Teleborsa) – Faro della UE sul Volkswagen e sul caso Dieselgate. La Commissione ha inviato una lettera congiunta assieme alle autorità per la tutela dei consumatori comunitarie all’AD del gruppo, in cui esorta a riparare rapidamente tutti i veicoli interessati dallo scandalo.

Un anno fa, dopo gli incontri con la commissaria per la giustizia Jourová, il marchio di Wolfsburg si era impegnato a riparare tutti i veicoli interessati entro l’autunno 2017. I mittenti della missiva chiedono la conferma entro un mese che questo piano sarà mantenuto, oltre alla “piena trasparenza” su questo processo, con una relazione dettagliata su quanto già fatto e quanto ancora da fare.

Vw inoltre dovrebbe garantire di risolvere qualsiasi eventuale problema successivo alla riparazione, in quanto la Commissione ha chiesto che tutti i veicoli interessati del costruttore siano resi pienamente conformi alle norme di omologazione. Spetterà a ciascuno Stato membro decidere il proseguimento dell’azione, qualora il costruttore non reagirà a questa posizione comune o se non si raggiungerà un accordo.

Intanto si muove anche l’associazione di consumatori svizzerotedeschi (SKS), che esige indennizzi adeguati (dai 3000 ai 7000 franchi per veicolo) per i proprietari lesi.

Dieselgate, la Commissione in pressing su Vw
Dieselgate, la Commissione in pressing su Vw