Deutsche Boerse-LSE, esclusa la vendita di Borsa Italiana

(Teleborsa) – Deutsche Boerse e il London Stock Exchange (LSE) non pensano ad importanti dismissioni per ottenere il via libera dell’antitrust alla fusione.
Secondo alcune indiscrezioni riportate da Reuters, le due società che dovrebbero unirsi in matrimonio tra circa due mesi, offriranno lunedì alla Commissione europea la possibilità di piccoli aggiustamenti alle loro attività combinate nell’area del clearing su derivati.

Non si pensa a importanti cessioni, come LCH Clearnet o Borsa Italiana, avrebbero precisato le fonti.

Intanto la Germania preme affinché la sede principale sia Francoforte e non Londra. “Deutsche Boerse e London Stock Exchange dovrebbero essere basate a Francoforte e non a Londra a causa della Brexit”, ha dichiarato Thomas Schaefer, ministro delle Finanze dello stato federato dell’Assia.

Deutsche Boerse-LSE, esclusa la vendita di Borsa Italiana
Deutsche Boerse-LSE, esclusa la vendita di Borsa Italiana