Deutsche Bank, l’utile trimestrale cresce oltre attese

(Teleborsa) – Deutsche Bank sorprende gli analisti con un balzo dell’utile, nel secondo trimestre, grazie alla politica di riduzione dei costi. 

Il colosso bancario tedesco, ha riportato nel periodo, un risultato netto in forte crescita a 466 milioni di euro, battendo le stime di consensus che erano per un dato di 273 milioni dopo gli appena 20 milioni guadagnati nello stesso periodo 2016.

Il CET1 a fine giugno si attesta al 14,1% dall’11,8% di un anno prima.

I ricavi della divisione di trading obbligazionario sono scesi del 12% nel trimestre e le vendite hanno accusato un calo del 28% nell’azionario.

I ricavi totali sono calati del 10% a 6,6 miliardi di euro e la banca stima per il 2017 un giro d’affari dei business operativi inferiori all’anno scorso.

John Cryan, Ceo di Deutsche Bank, ha tuttavia sottolineato che la redditività del gruppo non rispetta gli obiettivi di più lungo termine. “I ricavi a livello universale non sono così forti come ci sarebbe piaciuto, in larga misura a causa dell’attività sotto tono dei clienti in molti dei mercati dei capitali”.

Deutsche Bank, l’utile trimestrale cresce oltre attese
Deutsche Bank, l’utile trimestrale cresce oltre attese