Credit Suisse, conti in rosso nel 2016

(Teleborsa) – Si chiude in rosso il 2016 per Credit Suisse. La seconda banca svizzera archivia l’esercizio con una perdita di 2,438 miliardi di franchi. A pesare sui conti l’accordo sul contenzioso per i mutui sub-prime che ha chiuso così la vertenza con le autorità statunitensi.  

La banca elvetica ha pagato una sanzione da 5,28 miliardi di dollari per aver commercializzato questi prodotti finanziari prima della crisi del 2008. In calo anche i ricavi che si sono ridotti a 21,59 miliardi dai 23,28 miliardi di franchi del 2015. 

Nel quarto trimestre, il gruppo elvetico ha avuto una perdita di 2,3 miliardi di franchi e ricavi in crescita a 5,4 miliardi dai 4,3 miliardi del quarto trimestre 2015.

Proposta la distribuzione di un dividendo pari a 0,7 franchi svizzeri per azione.

Credit Suisse, conti in rosso nel 2016
Credit Suisse, conti in rosso nel 2016