Consumi in lieve ripresa nel 2016 – report Confcommercio

(Teleborsa) – I consumi degli italiani riprendono a crescere a fatica nel mese di dicembre. Lo rileva l’ultimo report mensile di Confcommercio, segnalando che l’Indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) ha registrato una salita mensile dello 0,3% ed una variazione tendenziale pari a +0,5%.Nel complesso del 2016 l’indicatore è aumentato dello 0,5%.

“L’incremento registrato in termini congiunturali, dopo due mesi di stasi, è il risultato di un aumento sia della domanda relativa ai beni, cresciuta dello 0,3%, sia della componente relativa ai servizi in salita dello 0,1%”, spiega Confcommercio.

“Per quanto concerne le singole macro-funzioni di spesa, l’unico aumento significativo ha riguardato i beni e servizi per la mobilità (+1,2%), che hanno confermato il trend positivo grazie al recupero della domanda di auto e moto da parte dei privati. In contenuto miglioramento la spesa per i beni e servizi per la casa (+0,3%), per gli alberghi, i pasti e le consumazioni fuori casa (+0,1%), per gli alimentari, le bevande e i tabacchi (+0,1%). Variazione nulla, invece, la spesa per i beni e i servizi ricreativi, i beni e i servizi per le comunicazioni ed i beni e i servizi per la cura della persona. La spesa per l’abbigliamento e le calzature è stabile.”

Per quanto riguarda le previsioni, per febbraio 2017 l’Ufficio Studi di Confcommercio stima (rispetto a gennaio) un aumento dello 0,2%. Nel confronto con febbraio del 2016 la variazione del NIC dovrebbe attestarsi al +1,3%.

Consumi in lieve ripresa nel 2016 – report Confcommercio
Consumi in lieve ripresa nel 2016 – report Confcommercio