Confindustria taglia le stime di crescita e avverte: “avanti le riforme”

(Teleborsa) – Brutte previsioni per l’economia sono state formulate da Confindustria, che questa volta non si mostra molto tenera nei confronti della politica economica del governo e sollecita le riforme.

Nel consueto rapporto Scenari economici, il Centro Studi Confindustria (CSC) ha tagliato le stime di PIL per il 2016 a +0,7% e per il 2017 a +0,5%, effettuando una revisione al ribasso di 0,1 punti per il biennio rispetto alla previsione formulata lo scorso mese di luglio. Alla base di questa correzione c’è la convinzione che la crescita sia sostanzialmente piatta nei mesi venturi.

Peggiora lo scenario anche per il rapporto debito/PIL che è atteso in crescita al 133,3% quest’anno ed al 134% il prossimo dal 132,6% del 2015. Il rapporto deficit/PIL continuerà a migliorare rimanendo ben al di sotto del limite del 3% ed attestandosi al 2,5% quest’anno ed al 2,3% il prossimo. Proprio oggi, Bankitalia ha segnalato una crescita del debito pubblico su un nuovo record. 

Il tasso di disoccupazione è atteso in calo all’11,5% quest’anno ed all’11,2% il prossimo dall’11,9% dello scorso anno, sottolinea l’ufficio studi, indicando che “quasi quattro quinti degli oltre 426 mila posti aggiuntivi di lavoro creati dalla fine del 2014 a metà 2016 sono con contratti a tempo indeterminato”.

Sulla base di questa visione peggiorativa, l’associazione imprenditoriale di Viale dell’Astronomia segnala che il rallentamento della crescita riduce i margini di manovra della prossima Legge di stabilità e, visto che “la coperta è corta”, bisogna concentrare le risorse sulle voci più efficienti come gli investimenti pubblici e privati.

Fra i fattori che limitano la crescita c’è anche l’incertezza politica, specie in relazione all’esito del referendum costituzionale, ma Confindustria ricorda che “è vitale” portare avanti le riforme, come il Jobs Act, perché “quando vengono adottate, i risultati non tardano a concretizzarsi”.

Confindustria taglia le stime di crescita e avverte: “avanti le riforme”
Confindustria taglia le stime di crescita e avverte: “avanti le&...