Campari conti in salita, ma il titolo non brinda

(Teleborsa) – Conti in salita per Campari che nel primo semestre dell’anno annuncia un utile netto rettificato del Gruppo, pari a 93,5 milioni (+21,1%). L”utile netto del Gruppo è stato di 108,6 milioni, in aumento del +61,7%.

Nello stesso periodo, le vendite nette sono state pari a 844,7 milioni, registrando un incremento del +13,5%. 

L’EBITDA rettificato è stato 191,7 milioni, in aumento del +11,5% (+3,4% variazione organica), pari al 22,7% delle vendite.

L’EBIT rettificato è stato di 163,4 milioni, in aumento del +11,6% (+2,9% variazione organica), pari al 19,3% delle vendite.

L’EBITDA è stato 186,8 milioni, pari al 22,1% delle vendite. L’EBIT è stato 158,4 milioni, pari al 18,8% delle vendite.

Dati che deludono le attese che pronosticano vendite pari a 851,7 milioni e un EBIT rettificato di 170 milioni.

“Nel primo semestre 2017, abbiamo registrato risultati molto positivi per quanto riguarda tutti gli indicatori di performance sia a livello organico che complessivo. La solida crescita organica ha evidenziato un’accelerazione nel secondo trimestre sia per le vendite che per la profittabilità operativa”. E’ stato questo il commento di Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer.

A Piazza Affari il titolo cede il 5%

Campari conti in salita, ma il titolo non brinda
Campari conti in salita, ma il titolo non brinda