Bundesbank, banche tedesche solide ma sottovalutano rischi

(Teleborsa) – “I tassi bassi di interesse e la debole crescita dell’economia reale aumentano i rischi per la stabilità finanziaria. Nell’attuale quadro macroeconomico c’è il pericolo che gli operatori di mercato possano sottovalutare i rischi e non riescano a tenere adeguatamente in considerazione la possibilità di una discesa dei prezzi delle attività finanziarie e di un salita dei tassi di interesse”.

A lanciare l’allarme è il vicepresidente della banca centrale tedesca, Bundesbank, Claudia Buch, nel suo rapporto periodico sulla stabilità del sistema che allo stesso tempo conferma la solidità delle banche tedesche, ma avverte “soffrono di bassa redditività e potrebbero sottostimare i rischi derivanti da una discesa dei prezzi degli asset o dalla risalita dei tassi”.

Buch ha mostrato preoccupazione per la decisione delle banche di concedere prestiti con scadenze più lunghe, vincolandosi ai tassi di interesse correnti e rendendo il settore meno flessibile rispetto all’andamento del mercato.

Tuttavia, la Bundesbank conferma la solidità delle banche tedesche. “Non ci sono dubbi sulla solvibilità e sulla liquidità delle banche e casse di risparmio tedesche poiché le istituzioni hanno aumentato i loro livelli di capitale negli ultimi anni superando anche quest’anno gli stress test EBA”. 

I prezzi delle case in Germania, si legge nel rapporto, “sono saliti considerevolmente a partire dal 2010”, ma “niente suggerisce che il credito sia eccessivo o che ci sia stato un allentamento dei paramenti per la concessione del credito”.

Bundesbank, banche tedesche solide ma sottovalutano rischi
Bundesbank, banche tedesche solide ma sottovalutano rischi