Borse poco mosse orfane di Londra chiusa per festività

(Teleborsa) – Partenza senza grandi scossoni per le principali borse europee con gli investitori che si muovono ancora oggi in un mercato sottile a causa delle festività natalizie e di fine anno.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,07%. Segno più per l’oro, che mostra un aumento dello 0,93%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 53,27 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a 160 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,81%.

Tra gli indici di Eurolandia poco mosso Francoforte, che mostra un -0,05%. Resta vicino alla parità Parigi (+0,1%). Chiusa Londra ancora per festività. Sostanzialmente stabile Piazza Affari con il FTSE MIB che si ferma a 19.374 punti. 

Buona la performance a Milano dei comparti Alimentare (+2,45%), Chimico (+2,11%) e Telecomunicazioni (+2,06%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Telecom Italia (+2,33%), Saipem (+2,24%), Fiat (+1,16%) e Snam (+0,67%).

I più forti ribassi, invece, si verificano sulle banche complici le prese di profitto dopo la recente corsa. Giù il Banco Popolare, -1,57% seguito da Banca Popolare di Milano, che evidenzia una perdita dell’1,45%.

Ancora alta l’attenzione sulla vicenda MPS dopo che secondo quanto stimato dalla BCE il costo dell’operazione dovrebbe salire e sfiorare i 9 miliardi. Il titolo dell’istituto senese è ancora sospeso oggi. 

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Parmalat vola del 9,42% dopo che i francesi di Lactalis hanno lanciato un’OPA sulle azioni finalizzata al delisting della società.

Borse poco mosse orfane di Londra chiusa per festività
Borse poco mosse orfane di Londra chiusa per festività