Borse in cauto rialzo. Londra e Francoforte hanno chiuso in anticipo

(Teleborsa) – Finale in timido rialzo per le principali borse europee, nell’ultima seduta del 2016, caratterizzata da volumi sottili. Gli operatori, infatti, sono lontano dalle sale operative per le vacanze di fine anno. Londra e Francoforte hanno chiuso in anticipo le sessioni, rispettivamente alle 12.30 ora locale e alle 15.00. Piazza Affari si avvia ad archiviare l’anno con un calo a due cifre rispetto al 2015. 

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,58%. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.155,9 dollari l’oncia. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 53,55 dollari per barile.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 161 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,81%.

Tra i listini europei sostanzialmente tonico Francoforte, che registra una plusvalenza dello 0,26%. Guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,32%. Piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,49%. Chiusura sulla parità per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 19.235 punti.

Il controvalore odierno degli scambi in Borsa di Milano resta attorno ai livelli della vigilia: dai dati di chiusura, risulta infatti che il controvalore totale è stato pari a 1,18 miliardi di euro, con una variazione dell’1,12%, rispetto ai precedenti 1,19 miliardi; i contratti si sono attestati a 125.413, rispetto ai precedenti 146.965.

Su 218 titoli trattati in Piazza Affari, 77 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 128. Invariate le rimanenti 13 azioni.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Immobiliare (+1,89%), Media (+0,93%) e Tecnologico (+0,86%). Il settore Chimico, con il suo -0,45%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, acquisti a piene mani su Unipol, che vanta un incremento del 2,09%.

In luce Saipem, con un ampio progresso dell’1,04%.

Giornata moderatamente positiva per Mediaset, che sale di un frazionale +0,98%.

Seduta senza slancio per A2A, che riflette un moderato aumento dello 0,90%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Buzzi Unicem, che ha terminato le contrattazioni a -1,44%.

Tentenna Fineco, con un modesto ribasso dello 0,74%.

Giornata fiacca per Banca Popolare di Milano, che archivia la seduta con un calo dello 0,72%.

Piccola perdita per Terna, che chiude con un -0,68%.

Borse in cauto rialzo. Londra e Francoforte hanno chiuso in anticipo
Borse in cauto rialzo. Londra e Francoforte hanno chiuso in antic...