Borse europee sui livelli della vigilia. MPS e Ferragamo a picco

(Teleborsa) – Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente dopo i dati sul PIL della Zona Euro, dell’Italia e della Germania. Molto bene lo Zew, che ha sorpreso le attese del mercato.

L’Euro / Dollaro USA scambia su 1,076. L’Oro mostra un progresso dello 0,30%. Deciso rialzo del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (+3,6%), che raggiunge 44,88 dollari per barile.

Ottimo il livello dello spread, che scende fino a 169 punti base, con un calo di 9 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona all’1,99%.

Tra i listini europei sostanzialmente invariata Francoforte, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,44%, piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,25%.

Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,50%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo ENI (+1,79%), Snam (+1,49%) dopo i conti, Saipem (+1,41%) e Enel (+1,33%). Sulle utility torna il sereno dopo le perdite accumulate ieri. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banca MPS, -8,32% dopo l’exploit della vigilia. Ieri sera Rocca Salimbeni ha annunciato la conversione di 11 bond e la cessione a Cerved della propria piattaforma di crediti in sofferenza. Sessione nera per Salvatore Ferragamo, che lascia sul tappeto una perdita del 7,98% all’indomani di una trimestrale deludente. In caduta libera UBI Banca, che affonda del 5,22%. Pesante Unicredit, che segna una discesa di 4,2 punti percentuali.

Tra i dati macroeconomici rilevanti, i mercati sono in attesa del Vendite dettaglio degli Stati Uniti (il precedente era 0,6%), per il quale gli addetti ai lavori prevedono un valore di 0,6%.

Borse europee sui livelli della vigilia. MPS e Ferragamo a picco
Borse europee sui livelli della vigilia. MPS e Ferragamo a picco