Borse europee sui livelli della vigilia

(Teleborsa) – I listini europei non si scompongono per il caos catalano e salgono al traino dei record di Wall Street. I guadagni sono tuttavia limitati tra le borse del Vecchio Continente con la piazza di Francoforte che è rimasta chiusa per festività. La borsa di Madrid tira il fiato dopo l’ondata di vendite della vigilia sul voto di indipendenza in Catalogna.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,21%. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,38%. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,22%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 169 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,15%.

Nello scenario borsistico europeo, Londra avanza dello 0,39%. Si muove in modesto rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,32%. Sul listino milanese, il FTSE MIB si attesta sui valori della vigilia a 22.785 punti.  

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2 miliardi di euro, in calo di 490,8 milioni di euro, rispetto ai 2,49 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 0,57 miliardi di azioni, rispetto ai 0,65 miliardi precedenti.

Tra i 226 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 92, mentre 124 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 10 azioni.

In buona evidenza a Milano i comparti Chimico (+4,11%), Vendite al dettaglio (+0,96%) e Petrolifero (+0,71%). Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Utility (-0,89%), Banche (-0,58%) e Telecomunicazioni (-0,53%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, buona performance per Atlantia, che cresce dell’1,91%.

Sostenuta Yoox, con un discreto guadagno dell’1,43%.

Buoni spunti su Moncler, che mostra un ampio vantaggio dell’1,31%.

Ben impostata Saipem, che mostra un incremento dell’1,16%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Ferragamo, che ha chiuso a -3,33%.

Spicca la prestazione negativa di Enel, che scende dell’1,17%.

UBI Banca scende dell’1,14%.

Calo deciso per Terna, che segna un -1,13%.

Borse europee sui livelli della vigilia
Borse europee sui livelli della vigilia