Borse europee negative. Piazza Affari stabile

(Teleborsa) – Finale senza grandi scossoni per le principali borse europee, nella penultima seduta dell’anno, caratterizzata dall’assenza di grandi spunti operativi. I volumi, infatti, sono sotto la media con molti operatori assenti per le vacanze a cavallo tra Natale e Capodanno.

Sessione debole per sull’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,39%. L’Oro continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.156,4 dollari l’oncia. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 53,88 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 164 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,80%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte, che cede lo 0,21%. Incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Senza slancio Parigi, che chiude con un -0,2%. Nessuna variazione significativa in chiusura per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 19.204 punti. 

A Piazza Affari il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,19 miliardi di euro, in calo del 7,57%, rispetto ai 1,29 miliardi della vigilia; per quanto concerne i volumi, questi si sono attestati a 0,52 miliardi di azioni, rispetto ai 0,65 miliardi precedenti.

Su 216 titoli trattati in Borsa, 104 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 100. Invariate le rimanenti 12 azioni.

Petrolifero (+0,80%), Viaggi e intrattenimento (+0,78%) e Utility (+0,78%) in buona luce sul listino milanese. Nel listino, i settori Materie prime (-1,45%), Banche (-1,30%) e Tecnologico (-0,83%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Terna, che vanta un incisivo incremento del 2,14%.

Andamento positivo per Recordati, che avanza di un discreto +1,2%.

Ben comprata Moncler, che segna un forte rialzo dell’1,16%.

Guadagno moderato per Snam, che avanza dello 0,98%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Banco Popolare, che ha terminato le contrattazioni a -3,76%. In caduta libera Banca Popolare di Milano, che affonda del 3,50%. Pesante UBI Banca, che segna una discesa di ben -3,13 punti percentuali. Seduta negativa per Unicredit, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,87%.

Borse europee negative. Piazza Affari stabile
Borse europee negative. Piazza Affari stabile