Borse europee incerte eccetto Piazza Affari. Recupero innescato dalle banche

(Teleborsa) – Avvio prudente per gli Eurolistini mentre recupera Piazza Affari, che ieri aveva fatto peggio degli altri mercati a causa delle banche. Il clima è ancora incerto così come in Asia, per le incertezze di stampo economico e politico.

A rendere caute le borsevi sono una serie di fattori: il vertice OPEC di domani, le ansie che precedono il prossimo meeting della Fed e l’incertezza politica in Europa, dove resta in primo piano la questione del referendum costituzionale italiano di domenica prossima. 

Congelato il cambio Euro / Dollaro USA, che resa sui valori della vigilia a 1,061. Perde terreno il petrolio, che scambia a 46,63 dollari per barile, con un calo dello 0,96%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 184 punti base, con un calo di 6 punti rispetto a ieri, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,04%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte, che cede lo 0,25%, debole Londra, che registra una flessione dello 0,32%, trascurata Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 16.278 punti (+0,3%), grazie al recupero di Banche (+1,41%) e Finanziari (+0,46%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano c’è Banca Mps (+5,28%), che era scivolata ieri all’avvio dell’operazione di raggruppamento. Bene anche UBI Banca (+2,61%), Banca Popolare di Milano (+1,67%) ed Unipol (+1,32%).

Le peggiori performance sono dei petroliferi, con Tenaris che cede lo 0,91%.

Si muove sotto la parità Atlantia, evidenziando un decremento dello 0,86%.

Borse europee incerte eccetto Piazza Affari. Recupero innescato dalle banche
Borse europee incerte eccetto Piazza Affari. Recupero innescato dalle&...