Borse europee in frazionale ribasso

(Teleborsa) – Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei, con perdite che si aggirano attorno al mezzo punto percentuale.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,37%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.237,3 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,58%.

Lieve calo dello spread, che scende a 187 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,24%.

Nello scenario borsistico europeo discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,31%, pensosa Londra, con un calo frazionale dello 0,49%, tentenna Parigi, con un modesto ribasso dello 0,49%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 18.981 punti, con uno scarto percentuale dello 0,39%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, sostenuta STMicroelectronics, con un discreto guadagno dell’1,29%. Bilancio positivo per UnipolSai, che vanta un progresso dello 0,75%. Sostanzialmente tonica Recordati, che registra una plusvalenza dello 0,67%.
Guadagno moderato per Italgas, che avanza dello 0,64%. I più forti ribassi, invece, si verificano su BPER, che continua la seduta con un -2,95%. Lettera su Unicredit, che registra un importante calo del 2,79%. Affonda Prysmian, con un ribasso del 2,31%. Crolla Banco BPM, con una flessione del 2,05%. Ferma ai box FCA -0,09%, nonostante i dati positivi sulle immatricolazioni UE.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Fincantieri (+4,03%) grazie alla commessa per la Norwegian Cruise Line, El.En (+3,90%), Reply (+1,55%) e IMA (+1,49%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Aeroporto di Bologna, che ottiene un -9,70%. Vendite a piene mani su Biesse, che soffre un decremento del 2,10%.

Sul resto del listino in luce Mondadori +2,77% grazie alla mossa di Fininvest.

Borse europee in frazionale ribasso
Borse europee in frazionale ribasso