Borse europee deboli, pesa incertezza economica e politica

(Teleborsa) – Partenza in ordine sparso per le principali borse europee penalizzate dalla tensione alimentata in primo luogo dal clima di incertezza politica, soprattutto in Francia.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 199 punti base, dopo aver aperto in rialzo a 203 punti, mentre il rendimento del BTP decennale si posiziona al 2,34%. Ieri il differenziale tra il bond decennale tedesco e l’omologo italiano è balzato al top degli ultimi tre anni, sui timori di una vittoria di Marine Le Pen alle prossime presidenziali francesi. A far paura, è stato il programma con cui si è presentata Le Pen di uscita dall’euro e dall’Unione Europea.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA è in calo (-0,74%) e si attesta su 1,067. Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,26%. Nessuna variazione significativa per il mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che si attesta sui valori della vigilia a 52,94 dollari per barile.

Tra i mercati del Vecchio Continente piatta Francoforte, che tiene la parità. Senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi. Ferma Parigi, che segna un quasi nulla di fatto. Debole anche Piazza Affari, con il FTSE MIB, che cede lo 0,11%, dopo un tentativo di avvio in rialzo. 

Tra i comparti, bene i settori Tecnologico (+0,87%), Sanitario (+0,78%) e Alimentare (+0,73%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Campari (+1,27%), Prysmian (+1,14%), Fineco (+1,12%), quest’ultima nel giorno del CdA per l’approvazione dei conti. Debole Unicredit -0,25% nel secondo giorno di aumento da 13 miliardi di euro. 

Giù, invece, FCA  -1,60% e CNH Industrial -1,35%. 

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Generali (+1,91%) all’indomani dei dati sulla raccolta di gennaio. 

Bene inoltre Amplifon (+1,57%), Rai Way (+1,38%) e Enav (+1,27%). I più forti ribassi, invece, si verificano su FILA, che continua la seduta con -1,33%.

Borse europee deboli, pesa incertezza economica e politica
Borse europee deboli, pesa incertezza economica e politica